Parsec è un collettivo fondato da curatrici, artiste, storiche dell’arte, operatrici del settore culturale e della comunicazione che sentono l’urgenza di parlare di arte, convinte del suo valore sociale e del ruolo che riveste nell’immaginazione del presente. E’ uno spazio d’arte partecipata e fluida, nato dal desiderio di creare e tenere vivo un dibattito sul contemporaneo e di avere un luogo comune di lavoro, discussione e confronto.  Parsec è l’unione di voci, sguardi e segni differenti legati dalla volontà comune di guardare nella stessa direzione. È un fenomeno luminoso che vuole superare le distanze per costruire relazioni e aprire prospettive. 

Parsec

Via del Porto 48 c/d

https://parsecbologna.com/eventi/

https://www.instagram.com/parsec.bo/

Brucia baby, burn!

In occasione del festival Out Of Order organizzato da diversi spazi indipendenti bolognesi, Parsec presenta brucia baby, burn! di Matilde Cassarini, installazione site specific conclusiva del progetto Close ( ), che sarà fruibile esclusivamente attraverso la fessura della serranda di Parsec. 

Il fuoco è il punto zero da cui nasce la forza creatrice. 

Una volta che l’innesco prende parte alla creazione della combustione, non si può più tornare indietro. Il fuoco è stato donato agli uomini da Prometeo sfidando l’autorità degli dei; nella cenere viene ritrovato intatto il cuore del monaco buddista che si auto-immolò per protestare contro il governo vietnamita. 

Può dire la verità solo chi non ha nessuna probabilità di essere ascoltato, solo chi parla da una casa che le fiamme stanno implacabilmente consumando, afferma Giorgio Agamben. 

La riflessione di Cassarini apre ai significati conservati nel bruciare e riunisce attorno a questo stesso nucleo gli interventi di FV, Alberto Restucci e Giulia Sofi, che si legano agli elementi visivi di cui si compone l’installazione.

L’immagine del fuoco viene scomposta all’interno dello spazio, destrutturata in diversi elementi, suggerendo la molteplice natura di questo elemento, la sua forza insieme distruttrice e creatrice, il suo potere di allontanare ed unire. Nasce così un luogo condiviso, che rafforza i legami e conserva resti di cenere, tracce di ciò che più non è e si trasformerà in qualcosa di nuovo. 

Artist* coinvolt*: 

Matilde Cassarini

Orari: 19.00/21.30